Skip to content

25+ Consigli per migliorare il Conversion Rate del tuo sito

giugno 6, 2011 - Blog

Nel Web Marketing il Conversion Rate è la percentuale di visitatori unici che hanno effettuato l’operazione desiderata visitando un sito, in altre parole hanno aderito alla call-to -action del sito.

L’azione desiderata potrebbe essere condurre vendite, effettuare acquisti, osservare una pagina chiave del sito, o altre azioni che in genere sono misurabili. In altre parole ancora, quanti visitatori sono diventati acquirenti dei tuoi contenuti o sottoscrittori della tua Newsletter.

 

Vediamo quali sono alcuni trucchi da sapere per migliorare la Conversion Rate del nostro sito!

 

1. Unique Selling Point. Definisci il tuo Unique Selling Point (USP): comunica ai tuoi utenti la differenza sostanziale tra te e i tuoi competitors. Sei il più economico, il più orientato alla qualità, hai il miglior Customer Service, etc. Non é realmente importante cosa, ma assicurati che i tuoi visitatori lo sappiano, assicurati che siano a conoscenza in cosa sei differente e come.

 

2. Fatti ricordare, sii differente. Includi tutte le informazioni possibili sui tuoi prodotti, come articoli, recensioni, consigli e così via. Se riesci a rendere il tuo sito “memorabile”, esso rimarrà impresso nella memoria dei tuoi visitatori che ricorderanno il tuo nome, il tuo brand e la qualità dei tuoi contenuti.

 

3. Offri diverse modalità di pagamento. Metti a disposizione dei tuoi utenti un ragionevole numero di metodi di pagamento. Tieni conto di chi preferisce l’utilizzo di carte di credito ma anche di chi la carta di credito non ce l’ha. Non è necessario arrivare ad accettare assegni, ma considera varie alternative rispetto ai più classici metodi di pagamento.

 

4. Mantieni gli utenti informati. Specialmente se vendi prodotti che richiedono una spedizione fisica, cerca di mantenere i tuoi clienti informati riguardo lo stato degli ordini, fornisci se possibile un tracking delle spedizioni; tieni conto che i tuoi clienti sono sempre ansiosi di sapere quando riceveranno i prodotti che hanno acquistato. Un semplice soluzione può essere scrivere loro specificando quando é previsto l’arrivo della merce. Questa regola non si applica se vendi prodotti quali eBook, tuttavia scrivi loro un messaggio di ringraziamento per l’acquisto effettuato.

 

5. Chiara politica di restituzione e garanzia. Definisci una politica di Restituzione del materiale acquistato equilibrata e soprattutto chiara. Le persone non amano pagare per restituire cose acquistate per errore oppure che pensavano fossero differenti. Lascia sufficiente tempo ai tuoi utenti per restituire gli oggetti, nel caso volessero farlo, e seguendo una procedura quanto più semplice possibile. Nel caso di vendita di eBook e contenuti digitali é molto efficace la politica del “30 Days Money Back Guarantee”.

 

6. Aiuta gli utenti a fidarsi di te. Le persone sono molto attente al momento di effettuare acquisti online. Fai in modo che si fidino di te, inizialmente pubblicando l’indirizzo ed un numero di telefono a cui sei reperibile. Fai in modo che sia sempre possibile ricevere assistenza al telefono, anche se non te ne puoi occupare personalmente. Pubblica la tua politica di rispetto della Privacy. Se hai un certificato SSL, metti in evidenza il logo “VeriSign Secured”.

 

7. Sii onesto. Se un prodotto non é disponibile, comunicalo all’utente. E’ molto fastidioso aver inserito un prodotto nel carrello e magari avere già iniziato la procedura di Check-out per poi scoprire che il prodotto non é disponibile: abbiamo fatto perdere tempo all’utente che potrebbe quindi non tornare più per evitare di perderne ulteriormente.

 

8. Chiedi solo le informazioni giuste. Non chiedere all’utente, in fase di registrazione, più del necessario per gestire l’ordine che ha effettuato, sia questo un prodotto, un abbonamento, l’iscrizione alla Newsletter. Se prendiamo come esempio l’iscrizione alla Newsletter, gli unici dati di cui hai bisogno sono il nome dell’utente, il suo indirizzo email ed un check sull’informativa per il trattamento dei suoi dati. “Come ci hai conosciuto, come valuti i contenuti del sito, consiglieresti ad un amico, etc” sono domande che all’atto dell’iscrizione sono irrilevanti per l’utente e potrebbero allontanarlo dal compiere la call-to-action desiderata.

 

9. Segui il tuo pubblico. Nessuna ricetta per il successo e le vendite é perfettamente replicabile. Una strategia o una promozione che funziona per un sito, potrebbe funzionare diversamente per i tuoi prodotti. Effettua un’analisi delle tue vendite, quali prodotti vengono maggiormente visitati, quali maggiormente venduti e cerca di capire quali sono le preferenze del tuo pubblico, per stimolarlo con ulteriori prodotti di probabile loro interesse.

 

10. Codici di Sconto e Coupons. Codici di sconto e Coupons sono ancora i metodi migliori per invogliare gli utenti all’acquisto. Assicurati che tutti sappiano che hanno a disposizione sconti e coupons per gli acquisti. Verifica inoltre che sia chiaro agli utenti il processo con cui utilizzare i loro codici di sconto o i loro coupons.

 

11. Strategia sui Prezzi. Sii chiaro riguardo i tuoi prezzi. Se valuti i tuoi prodotti un prezzo troppo elevato, i tuoi visitatori andranno a comprare dai tuoi competitors. Al contrario, prezzi troppo bassi insospettiscono riguardo la qualità dei prodotti, ma se il tuo obiettivo é essere il più economico fai in modo di esserlo, e comunicalo! Tuttavia applica la stessa politica anche ai costi di spedizione e consegna. Offri la spedizione gratuita se ti é possibile. Inutile far pagare un prodotto 10 euro in meno e poi “mangiarsi” il margine in spese di spedizione, dimostra che riesci ad ottenere tariffe migliori su tutto, anche sulle spedizioni.

 

12. Usabilità. Il tuo sito deve, ovviamente, essere usabile e semplice al massimo! La confusione non aiuta a “guidare” gli utenti attraverso i loro acquisti. Pochi passi, chiari e semplici.

 

13. Focus sui benefici. Cerca di motivare all’acquisto i tuoi visitatori facendo loro notare i benefici derivanti dall’acquisto o dall’utilizzo dei tuoi prodotti. Fornisci brochure informative per ognuno dei tuoi prodotti, esaltando questo concetto in ciascuna di esse.

 

14. Migliora il tuo design. Un sito ben disegnato darà l’impressione di un adeguato investimento in questo senso. L’abito fa il monaco, se dimostrate di aver investito abbastanza per apparire bene, verrà naturale pensare che abbiate avuto la stessa propensione ad investire altrettanto nella cura degli altri settori che riguardano il vostro business.

 

15. Landing pages, queste sconosciute. Crea delle “Landing Pages”, ossia pagine dedicate alla vendita di determinati prodotti, concentrate solo su alcuni di essi e collegate a determinate parole chiave. Ogni landing page e relativo prodotto promosso saranno poi oggetto di SEO mirato, ogni landing page dovrà quindi avere la propria “Call to action” per convertire i visitatori in acquirenti.

 

16. Porta traffico alle pagine più rilevanti. Osservando i contenuti/prodotti più visitati/apprezzati, usate i vostri sforzi per portare ancora più traffico alle pagine che li contengono. Utilizzate poi il veicolo che rappresentano queste pagine per rigirare una parte del traffico ai prodotti meno in evidenza. Importante, noterete che le pagine più apprezzate sono quelle con maggiore coerenza tra informazioni e contenuti, ossia una pagina in cui si parla di “Borse in Pelle” e poi effettivamente consentono l’acquisto di una Borsa in Pelle. Può sembrare una precisazione banale, ma queste associazione é alla base del successo di una pagina rispetto ad un’altra.

 

17. Analizza le performance passate. Utilizza Google Analytics per analizzare il traffico dei mesi precedenti ed identificare le pagine ed i contenuti di maggior successo, soprattutto rispetto alle parole chiave che hai promosso o con cui i visitatori sono arrivati sul tuo sito.

 

18. Cerca di ridurre la Bounce Rate. La Bounce rate é la percentuale di visitatori che “lasciano” il sito dopo aver visitato una sola e singola pagina (es: la tua Landing Page, significa quindi che non hanno effettuato la Call-To-Action). Evitare, all’interno delle pagine, distrazioni per i visitatori e migliorare l’immediatezza della navigazione possono aiutare, così come questi 30+ consigli per ridurre la tua Bounce Rate.

 

19. Riduci il tempo di caricamento delle pagine. Se un visitatore deve aspettare 10-12 secondi per accedere un contenuto, stai sicuro che se ne andrà dal tuo sito. La parola d’ordine é velocità di caricamento! Concorderai con il fatto che parte del successo di Facebook é dovuto all’immediatezza con cui si caricano le pagine. Puoi provare ad usare Firebug per analizzare i tempi di caricamento delle pagine del tuo sito, oppure ridurre la dimensione delle immagini. Oppure, se ancora non é sufficiente, scegliere un miglior Provider di Hosting, facendosi consigliare al meglio da esperti del settore. Contattaci e vedrai che sapremo aiutarti al meglio!

 

20. Contenuti utili. Il miglior modo per incrementare vendite e visite é fornire contenuti utili e di qualità! Informazioni superficiali, parziali o errate non contribuiscono a rendere migliore l’esperienza delle altre persone. Cerca di aggiungere valore alla vita ed all’esperienza delle altre persone, questa sarà la chiave più importante del tuo successo!

 

21. Semplicità del processo di acquisto. Il percorso che porta alla conclusione dell’acquisto deve essere il più semplice e breve possibile. La navigazione chiara e coerente, il prezzo finale sempre esposto e chiaro. Gli ultimi passaggi di un acquisto sono i più critici, devi infondere fiducia e mantenere al minimo confusione e “imprevisti”.

 

22. Raccogli Testimonials. Raccogli testimonianze dei tuoi clienti soddisfatti e pubblicale sulle Landing Pages innanzitutto, ed anche sulle pagine di vendita. Contribuiranno a comunicare la tua credibilità e la qualità dei tuoi prodotti. P.S. Non inventarti testimonials fasulli, verresti scoperto in breve tempo e l’effetto sulla tua credibilità sarebbe devastante.

 

23. Pensa come i tuoi clienti. Prova a pensare come se fossi un tuo clienti, in maniera oggettiva. Quali sensazioni ti dà la navigazione sul tuo sito, cosa manca, cosa é di troppo, cosa é meglio/peggio rispetto ai tuoi concorrenti. Prova a farlo senza giudicare i motivi dietro le scelte che hanno portato al tuo attuale sito. Non essere critico con te stesso. Questa analisi, credimi, sarà illuminante!

 

24. Dedica l’80% del tuo tempo ai Titoli. Il titolo che assegni alle tue pagine é di fondamentale importanza. E’ la chiave per cui un visitatore sceglierà o meno se continuare a leggere il contenuto della pagina. Se il tuo Titolo fallisce, ogni ulteriore sforzo all’interno dei contenuti delle pagine sarà vano, quindi considera pure il Titolo di una pagina la parte più importante dell’inizio del processo di vendita.

 

25. Contenuti gratuiti. Offri contenuti gratuiti ai tuoi visitatori. Offri contenuti in cambio dell’iscrizione alla Newsletter, o alla partecipazione ad un sondaggio. Farai in modo che, oltre ad un sicuro effetto di fidelizzazione, i tuoi visitatore avranno modo di testare la tua affdabilità e la qualità dei tuoi contenuti.

 

26. Cross Compatibility. Assicurati che il tuo sito sia visibile, senza errori, con la più vasta scelta di browsers e tecnologie. Problemi di visualizzazione o funzionamento allontaneranno inesorabilmente gli utenti impossibilitati a leggere e valutare i tuoi contenuti.

 

27. Testa diverse strategie, sperimenta! Testa il tuo sito, il funzionamento di ogni meccanismo, per assicurarti che tutto sia perfetto. Ancora, ed ancora, ed ancora. E soprattutto sperimenta metodi differenti di promozione e vendita, selezionando di volta in volta ciò che funziona meglio.

 

La strada verso il successo l’hai già imboccata, ora si tratta di percorrerla con l’aiuto degli strumenti giusti!

 

 

Spread The Love, Share Our Article

  • Delicious
  • Digg
  • Newsvine
  • RSS
  • StumbleUpon
  • Technorati
  • Twitter

Related Posts

Comments

There are no comments on this entry.

Trackbacks

There are no trackbacks on this entry.

Add a Comment

You must be logged in to post a comment.